POETI CONTEMPORANEI

COME A ESSERE ANGELI © IRISV

COME A ESSERE ANGELI © IRISV

Azzurri veli,
negli abiti di tulle,
tutu eleganti
per inventare danze,
lustrini,
in chignon raffinati,
per essere più belle
e affascinanti.
In calzamaglie
e giacche variegate,
costumi storici
e forge aristocratiche,
per essere più belli
ed eleganti
in performance appariscenti.
Snelle e flessuose,
movenze delicate,
lievi passi danzati
in rigide punte gessate.
Prestanza e forza,
movenze vigorose,
agili passi danzati
in nere mezze punte.
Suadenti note,
in melodiche armonie del pianoforte,
accompagnanti
l'eterogenia dei movimenti.
Soavi cigni
o Belle Addormentate,
dolci Giuliette
o Cenerentole incantate;
fervide amanti
dei vostri sogni a occhi aperti,
estrose artefici
dei vostri desideri più reconditi.
Fieri Corsari
o folli Don Chisciotte,
aitanti Fauni
o Spartacus ribelli;
decisi amanti
d'innati sogni ambiti,
forieri d'energia
onde appagar i vostri desii.
Stelle,
fantasmagoriche e brillanti,
nell'incantevole magia
d'una corale fantasia
d'evoluzioni strabilianti
e gesti celestiali.
Oppure in Arabesque,
come a essere Angeli.

condividi su Facebook condividi su Twitter


avatar

IRIS VIGNOLA AUTRICE