POESIA
Poeti Contemporanei


IL CIEL S'INEBRIA DI AFFLATI VERMIGLI

Opera scritta da :

CLAUDIO INNOCENTI


PIAngono le ultime ombre lunghe
verso il calar del sole,
un altro giorno sbadiglia
e lentamente
scende un sottile velo di malinconia.

Come un prezioso collier
da l'arenile a l'orizzonte
cinge il mar luce dorata,
solcata da fievole onde
che la trasformano
in un fantastico sfavillio di gioia.

Un lieve venticello
spinge le ultime vele
verso l'imboccatura del porto...
Il guardiano
ha appena acceso la sua luce
di segnalazione
portando conforto ai naviganti.

Le ultime tracce dell'oro del sol
fendon sorridenti l'aria
promettendo nuovo calor e luce,
salutan gli striduli gabbiani
mentre il ciel s'inebria d'afflati
vermigli.




condividi su Facebook


avatar

CLAUDIO INNOCENTI