POETI CONTEMPORANEI

PAROLA DI RE 4

Parola di re!
Blocchi di pietra arenaria pesantissimi
si alzano verso il cielo con umiltà e maestria,
grandi architetti supportati da l'esperienza
di intere generazioni
costruirono le meraviglie delle meraviglie,
il mistero destinato a durare un'eternità.

Nessun mistero porta un alone tanto arcano
logora le menti,
le prove del tempo sono inconfutabili
e rimandano ad atavico millennio
quand'ancor l'infuocato deserto
era una foresta rigogliosa di vita,
di speme.
I faraoni,parola di re,
sono i restauratori di attimi dipinti di meraviglioso,
e non solo del culto dei morti,
pur dell'energia libera a costo zero
presa dalla nostra cara Terra e dal sole...
Un'energia che univa l'elettromagnetismo
dell'universo e la forza immane del suono
che insieme ad una grande scienza
ha costruito la saggezza e la regola.

Una grande civiltà ancor più grande di quella egizia
ha costruito la riproduzione
dei cieli della costellazione di Orione
nell'era del leone che ha preceduto
l'era del cancro prima di scomparir misteriosamente.
Il segreto della genesi scolpisce le stelle.


Oltre sessanta anni durò il regno di Ramses il saggio faraone,
con lui l'omaggio alle divinità sacre dei cieli raggiunse
il massimo splendore,l'immortalità delle anime nel tempo...
La stirpe di Heliopolis e il culto solare.

I cieli dell'era del leone sono memorizzati nella mappa
stellare e rimembrano un'età dell'oro sfolgorante,
sfavillante dove sono stati perfezionati i calendari lunari
e solari per dare valenza al tempo e regolatre i ritmi delle semine.

Atlantide è ancora lì ma nessuno la vuol vedere,chiusa
nell'arcano oscurato dalle tenebre della Grande Piramide.
Giza nasconde il mistero a grandi profondità nel sottosuolo
delòla piramide di Cheope,ma la piccola porticina
che si ostenra allargando il mistero non è il vero ingresso
alla sala dove è custodito il sapere grande come
la consapevolezza della propria intimità interiore
e di tutte le scienze che permettono di camminare
nell'universo liberamente e senza limiti,ma la via d'accesso
per l'anima per raggiungere il Duat.

Ogni cosa sembra fuori posto,indizi celesti...
Le stelle della Cintura di Orione si avvicinano a sud,
il meridiano congiunge il pozzo che indica il cielo.
la camera del re,la camera della regina,la Grande piramide.

Il supremo e divino Atum è colui che si creò da solo
fiori di loto cingono il capo adorni di piume dritte,
eiaculando dette vita a Shu l'aria e tefnut l'umido
i quali a loro volta generarono Geb la Terra e Nut il Cielo.

La mano divina di Atum è la dea Amonet madre del creato,
la madre che è padre.Atum era l'ipostasi del sole al tramonto,
Khepri simboleggiava il sole nascente del mattino
e la doppia corona gli dava i titoli di re del Basso e Alto Egitto.

condividi su Facebook condividi su Twitter


avatar

CLAUDIO INNOCENTI