POETI CONTEMPORANEI

MI TROVAI NEL BEL MEZZO D'UNA TEMPESTA NELL'ACQUE FURIOSE DEL MAR

Quella notte non fu un bel sognar,
affannato mi trovai nel bel mezzo
di una tempesta nell'acque furiose del mar
congelato dal terror come un merluzzo.

L'albero maestro facea scintille
come dei nembi 'n ciel faville
che illuminavano 'l mar cupo
a giorno...N'vera via di scampo.

Quando tutto parea perduto
il ciel si ruppe,venne del sol sorriso,
gli alti marosi si tinsero di vivido color.

Cavallo selvaggio 'l mar fu domato,
pian piano l'Averno prese 'l volto del paradiso...
Madido mi destai col batticuor.

condividi su Facebook condividi su Twitter


avatar

CLAUDIO INNOCENTI