POETI CONTEMPORANEI

DIO LO VOGLIA

" Oggi non riesco a ragionar ma Dio lo voglia. "
Disse mentre continuando a ber oltrepassò la soglia.
Ebbro e traballante si perse nel buio della stanza,
le mani tremanti parevan pervase da un'armoniosa danza.

" Fatti trovar interruttore villanzone,
non ti nasconder a questo placido beone.
Eccoti finalmente e pace sia fatta. "
E intanto inciampò in una sua ciabatta.

" O Pietro sei sempre il solito cialtrone,
quando imparerai a rimetter le cose a posto?...
Se non ci fossi tu mia bella luce che vita triste.

Rischierei di scambiar il rosso nettare con lo zabaione,
ma che dici Pietro sei troppo brillo,colpa del mosto,
del gustoso e beneaugurante Chianti che m'assiste.

condividi su Facebook condividi su Twitter


avatar

CLAUDIO INNOCENTI