POETI CONTEMPORANEI

IN UN SONNO SENZA SOGNI

Un'ondata di bruma mentale
lo trasportò nel limbo neutro
di una condizione vegetativa
che gli impedì di vedere
e di muovere il corpo e gli arti,
prima di cadere in un sonno
senza sogni dove ogni sensazione
era nulla,inerme come un granello
di sabbia trasportata dal vento
verso mete casuali.
Verso mete impreviste e libero
nell'aria,briciola di materia
ne l'infinitamente grande
de l'eterno oggi che sussurra
al tempo dolci melodie di gioia
e vibrazione vitale eterna.
Il mondo prese la parvenza
di un infinito silenzio.
In quel breve lasso di divenire
si concentrarono eoni d'eternità.

condividi su Facebook condividi su Twitter


avatar

CLAUDIO INNOCENTI