BLOG OGGI

AL TEMPO DEI MAIALI ERAN SOSPIRI 5

Prima di riattaccar la cornetta replicai. " Ciao Mauro,cercherò di essere lì al più presto possibile. " La mamma mi chiamò, preoccupata dal mio atteggiamento inconsueto,straripante,euforico fuori da ogni canone comportamentale che di solito usavo. " Marco chi era?...Ti vedo agitato,ironico,tarantolato stamattina,hai forse vinto al lotto? " " Magari mamma!... Comunque non è successo nulla di preoccupante. " Le risposi per tranquillizzarla,ben conoscendo la sua sensibilità. " Era Mauro per dirmi che devo andare a Parma con lui,subitissimamente,ci sono novità importanti ma per adesso non sappiamo assolutamente di cosa si tratta,stai tranquilla,comunque sono cose belle,non c'è nulla del quale temere: " Mamma Clara tirò un sospirone di sollievo. " Meno male!... " Disse rilassandosi un po'.La interruppi. " Che ore sono,mamma?... "
Mi rispose pacatamente. " Sono le otto in punto Marco,mi raccomando,strada facendo non correte troppo,meglio arrivare cinque minuti dopo che rischiare la vita. " Un po' turbato e toccandomi nei bassifondi,ben sapendo che aveva ragione,replicai. " Mamma non gufare!...Stai tranquilla,staremo attentissimi,sei sempre troppo apprensiva ma ti capisco,adesso prendo le mie cose e vado via,non mi aspettare per cena,non so che ora potremo fare e non so neppure se stasera torneremo a casa a dormire,ti darò notizie maggiormente dettagliate in giornata... Ah!... Quasi dimenticavo,ricorda che stamattina alle 11,00 hai un appuntamento col dentista,auguri,anzi in bocca al lupo e viva il lupo,mamma,di nuovo,non stare in pensiero...Ci aggiorneremo in giornata. " Mamma Clara mi dette ancora qualche raccomandazione e infine disse. " Salutami
l'Ornella e Mauro. " Uscito fuori casa presi la mia automobile,una Fiat Bravo,apprestandomi a dirigermi verso Pistoia dove abitava mio cognato,con mille
pensieri per la testa,ma prima mi fermai al bar a fare colazione,mi gustai un cappuccino e un cornetto al cioccolato.Successivamente andai a l'edicola del mio amico Denis che mi restava di strada,per comprare il giornale del mattino,di solito sceglievo la Nazione di Pistoia,altre volte la Repubblica o il Tirreno. " Ciao Denis,buongiorno,come la va oggi,cosa dicono per il mondo?... " Denis mi rispose un po' assonnato,nonostante fossero già oltre due ore che era desto. " Buongiorno Marco,bah!...Che hanno a dire,non ci si capisce più niente con questi politici,un giorno parlano in un modo,un giorno parlano in un altro e alla fine siamo sempre noi,plebe,che ci rimettiamo,il povero Pantalone è sempre più tartassato,ma alle prossime elezioni il voto non lo do a nessuno,,scheda bianca,anzi nera se si considerano le sozzerie che ci scriverò sopra. "

condividi su Facebook condividi su Twitter


avatar

CLAUDIO INNOCENTI