POETI CONTEMPORANEI

SAN FRANCESCO

San Francesco era umile e semplice,
abbandonato ogni suo avere si è dedicato
al prossimo suo coetaneo
tralasciando se stesso,
martirizzandosi,
donando il suo amore sincero,
disinteressato.

San Francesco ha avuto la visione
di qualcosa che trascende la comprensione,
che libera respiri di compassione...
Ha visto il volto dell'amore
etereo come l'aria che colora d'azzurro
il sorriso dei suoi occhi
e di dolcezza le sue labbra sorridenti.

San Francesco è stato travolto
da fiumi di consapevolezza
che hanno ostentato la debolezza degli uomini,
la loro incapacità di reagire
alle lusinghe
di una piccola mela rossa
che ruba la volontà.

San Francesco ha riconosciuto la verità
nel momento in cui ha visto la decadenza delle cose,
degli uomini...Ha capito
che ogni avere in questa vita
è un bene effimero
come la luce del re del giorno
che scompare al tramonto
al sopraggiungere della regina della notte...
Quando ha capito che ogni avere
ha una doppia faccia,aiuta
a stare meglio
ma fa dimenticar il bisogno d'amore
che ci rende fratelli.

San Francesco ha avuto la visione della verità
nel germoglio di un'aura pura...
Purificata dai veleni dell'egoismo,
è diventato il centro di un universo
al quale ruotano intorno
tutti i microcosmi della verità...
Una bolla astrale
ingrossata dallo spirito della solidarietà,
da una luce immensa che emana
il nitore di milioni di stelle,
il vero centro dell'equilibrio mentale,
della saggezza che unisce
la coscienza universale del cosmo.
Fiumi di sapere che portano conoscenza
fra le stelle,prima di raggiungere
il loro oceano di emozioni e sentimenti...
La luce delle Pleiadi
nella costellazione del Toro,
la luce portatrice di un grande tesoro.

San Francesco ha riconosciuto
la sacralità dell'amore,
una luce immensa che equilibra
la regola della vita
e fa di ogni tempio umano
un luogo dove il rispetto
e la ragione
si librano in danze estatiche
che unificano l'energia del macrocosmo.

San Francesco ha donato se stesso
per far capire che per essere felici nella vita
bastano piccoli gesti di solidarietà,
piccoli fioretti che diventano
oasi di ristoro
per chi si è perso nel deserto dell'incoscienza...
Per chi si è perso in un mare di bruma
e non vede la luce della ragione
che colora il mondo d'amore.

condividi su Facebook condividi su Twitter


avatar

CLAUDIO INNOCENTI