POETI CONTEMPORANEI

UN SOGNO SENZA COLORE

Il lembo spiegazzato
di un cielo azzurro primaverile,
nasconde l'orma indelebile
del tempo che scorre,
fuggita in un'oasi
per cercar refrigerio
dal calore soffocante
di un arido deserto
nel giorno in cui
un attimo percepisce,
a torto,di aver perso qualcosa
che gli appartiene
di aver perso l'eternità dell'oggi,
sfuggente,senza immaginar
che la luce scolpita nella memoria
brilla per sempre nell'infinito.

L'eternità di istanti
dipinti di meraviglioso e vissuti
nella protezione di un calore
che dona la vita,ma che,
inconsciamente,toglie
quello stesso dono
elargito con generosità
per il troppo amor del suo spirito.
L'arso deserto di calore
infonde il terrore
di un salto nel nulla,
nel buio erebo
di un sogno senza colore.

condividi su Facebook condividi su Twitter


avatar

CLAUDIO INNOCENTI