POETI CONTEMPORANEI

LA CONCHIGLIA

Una conchiglia mi portò un po' di brezza
marina,odore di salsedine,
un attimo di gaia moltitudine
che svela amore,tepor di carezza.

Era là nel confine del sogno
con le sue ali bianche illuminate
dall'oro del sol,mani fatate
ch'inebrian 'l color del labile regno.

Beltà infinita
ch'accende vita
pensiero desiderio.

Dipingeva 'l blu del mare
nei miei occhi,riflessi turchini
che si perdevan nell'indaco del cielo.

La fantasia d'eterno sognare
rincorrendo nel vento aquiloni,
il sorriso di un angelo.

condividi su Facebook condividi su Twitter


avatar

CLAUDIO INNOCENTI