POETI CONTEMPORANEI

GENERAZIONE

Con occhi di pioggia,
con la grinta tra i denti
l'innocenza nei cuori,
e mani in tasca
al passo di abnegazione,
incalza la presenza di una generazione,
con l'orizzonte incline a un futuro che affonda radici, e sbalza lontano la freccia che spicca il volo senza meta, per sopravvivenza.

E sempre il giorno, invano attende la nave maestra che approda vettovaglie di opportunità di lavoro,
ma l'eco del tempo si scioglie al sole.

Figli in fila sognano l'oasi del legionario,
casa e lavoro per l'eternità.

Di conseguenza la generazione, se resta spettatrice del teatrino di pupi istruiti alla menzogna,
è desolazione,
per presenzialismo
senza altruismo.

Ebbene scuotiamo il vento della bandiera della dignità.
Domani all'alba fanciulli vestiti di nuovo come l'aurora,
e limpidi pensatori, come la profondità che versano i mari,
guidati dalla coscienza dell'adolescenza,
gridate cuore e polmone, come gli uccelli che giocano in coro,
il vostro diritto alla libertà.

condividi su Facebook condividi su Twitter


avatar

ANTONELLA DE ROSA