POETI CONTEMPORANEI

DUE NOVEMBRE

Passa in fretta davanti ad ogni tomba
Muove le labbra, sussurra una parola
E poi si volta per guardarsi intorno

Sa che l’ho vista, forse non sa come
Ho letto il suo segreto che divide
Con i volti di chi è rimasto un nome

Sa che fin quando esisterà qualcuno
Che compierà quel gesto senza tempo
Di quei morti non morirà nessuno

Perché basta il ricordo di un momento
A fare ritornare nella mente
Chi non è ormai che nuvola nel vento

E il passato si insinua nel presente

condividi su Facebook condividi su Twitter