POETI CONTEMPORANEI

FERITE

Sono le mie ferite,
le mie lacrime che piango
con te.
Sono stata ferita tante volte
ma ho sempre reagito,
mi sono sempre rialzata
ed ho lottato, sempre.
Di notte torni a tormentarmi.
Il pensiero di te
non mi abbandona mai,
ne' la luce dei tuoi occhi
scuri e profondi si affievolisce.
Perché
siamo due anime perse,
che si cercano ancora
e che si ritrovano
all'alba di ogni nuovo giorno.
Quando la vita ricomincia e
tutto torna ad essere
com'era prima.
Quando tu e il tuo sorriso
tornate nel buio del ricordo
ed io vivrò ancora aspettando
che tu torni a farmi bella per te.

Mariangela Panici

condividi su Facebook condividi su Twitter