POETI CONTEMPORANEI

GIUGNO NELL’ORTO

C’è un fresco sapore di frutta
Che illumina l’orto, al tramonto
Il sole rasenta le cime
Di fragili tronchi contorti
Si spegne la luce del giorno

E giugno ritorna festoso
Spalanca le porte all'estate
Le mostra i suoi verdi e i suoi ori
La invita a fermarsi e a restare
Là dove l’istante è infinito

E il tempo nel tempo scompare

condividi su Facebook condividi su Twitter