POETI CONTEMPORANEI

CALYPSO

Nell'attimo in cui il sole va a dormire e rosseggia sul mare,
tu splendida Calypso, esci dalle calde acque.
Ti siedi accanto a me, con il tuo costume zuppo, che esalta le tue superbe, morbide forme.
Uno stormo di bianchi gabbiani vola basso sulle dolci onde del profondo blu.
Il leggero vento marino balla tra i tuoi capelli
e il sole, con i suoi riflessi corallo, gioca sul tuo bel viso
e su tutta la tua liscia pelle ambrata.
D'improvviso tu ridi, il mio cuore s'infiamma.
Ci scambiamo un bacio salmastro.
Che profumo di mare, che profumo di te.
In questa lunga sera d'estate di luna piena
camminiamo, a piedi nudi, su sabbie intatte
e sulla bianca schiuma del mare, mano nella mano, mentre piovono lacrime d'amore.
Non senti i nostri cuori palpitare forte, forte assieme.

condividi su Facebook condividi su Twitter