POETI CONTEMPORANEI

14 FEBBRAIO

Mentre avanzano le prime luci diafane dell'aurora,
la mia stanza è gelida e solitaria
come il mio triste cuore.
Dove sei amore?
Ho comprato queste rose rosse per te.
Vieni presto, non farle appassire, ti prego.
Come vorrei che tu mi fossi qui accanto
per accarezzare i tuoi capelli e  sfiorare le tue labbra.
Perché sei sparita?
Il sole è già alto, la stanza vuota oramai brucia.
Per scaldare il mio cuore ascolto una canzone
che racconta di te e vago  con la mente in cerca di ricordi.
E' suonata l'ora dell'Ave Maria e  so che nessuna donna, amore, accordo o nota,  nessun' onda o poesia ti potrà mai  riportare da me.
E intanto mentre mi perdo nei miei tetri pensieri
un altro San Valentino sta morendo senza di te Amore.

condividi su Facebook condividi su Twitter