L'appuntamento

Istintivi messaggi

evocano la storia recente
del mio Essere

intimo racconto
di chi mi conosce

immerso
nel vivere di altri uomini

passati attraverso
i medesimi tormenti

E libro in volo la mia fantasia
che non fa male e non umilia

e non m'abbandona

nè tra le grinfie astute
dei desideri repressi

nè dentro la tenerezza
dell'inganno all'anima

alla quale prima o poi

arriva l'ora in cui

il destino l'abbraccerà
con apocalissi d'angosce

al rovesciar nei giorni
i cieli d'ogni sconforto

ignobili necessità
a incatenarmi all'inutile domanda

cosa c'entro io con questo futuro?
.
Cesare Moceo poeta di Cefalù
Destrierodoc @tutti i diritti riservati

Lascia un commento

Torna in alto