POETI CONTEMPORANEI

NON SEMPRE.

………..Non sempre. Non sempre la primavera precede l’estate. Non sempre l’inverno rigido si copre di bianco. Non sempre il cadere delle foglie d’autunno svestono il tempo. Io come uomo spesso cammino veloce. Ogni tanto mi fermo, guardo le vetrine, mi giro, piego la testa. I suoni e le note nella mente, son quelli che accompagnano la nostra vita, ma ogni tanto, quei suoni non si odono più. Altre volte son lontani. Tante volte il silenzio. Altre ancora la pioggia. Gocce di sudore. Lacrime dagli occhi, rughe sul viso. I capelli se ci sono, son bianchi e poi il ricordare. Se l’uomo ricorda è perché il tempo passa via. Se l’uomo ricorda è perché invecchia. Ma se l’uomo ricorda è perché ha vissuto. Quanti si son persi per strada, tanti mai sono usciti di casa. E poi, lottare per niente, per poi perdersi nel nulla.

condividi su Facebook condividi su Twitter